Mind the STEM Gap in famiglia

9 punti per un’educazione più inclusiva e paritaria.

Per accrescerne la concretezza, i principi espressi dal Manifesto sono stati declinati in una versione per la famiglia e una per la scuola. La declinazione dedicata alle famiglie è rivolta alle madri, ai padri, ma anche a familiari e amici.

Parla a tutte le persone che a vario titolo fanno parte della comunità educante che circonda bambine e bambini, ragazzi e ragazze e influenza la loro vita. Mette in rilievo 9 punti chiave attraverso cui tutti possiamo contribuire a superare i confini fissati da un’educazione convenzionale.

01
Fare caso alle parole.

Frasi come “Non piangere come una femminuccia” o “Questo è un lavoro da maschi” contengono eredità tossiche, che danno sostanza e forza agli stereotipi. Evitiamole e, se emergono, discutiamone: le parole danno forma al pensiero.

02
Vigilare sugli stereotipi culturali.

Gli stereotipi sono subdoli e potenti: condizionano la nostra visione del mondo. Per questo è necessario farli emergere, analizzarli e superarli.

03
Evitare in famiglia ruoli e modelli di comportamento basati su stereotipi di genere.

Occuparsi della casa non è una naturale vocazione femminile. Essere tutti coinvolti e impegnati nella gestione del quotidiano libera energie e trasmette competenze.

04
Non ci sono compiti da maschi e compiti da femmine.

Scegliamo un approccio pedagogico paritario, che assegni incarichi e responsabilità tenendo presente la personalità e non il genere delle persone coinvolte.

05
Aiutare le bambine a mettersi alla prova con fiducia.

Lasciamo spaziare le ragazze in tutti i campi, anche quelli tradizionalmente riservati ai maschi. Così faremo la nostra parte per riequilibrare una disparità, visto che le bambine tendono a considerarsi meno competenti dei maschi in ambito matematico e scientifico.

06
I giochi servono a conoscersi.

Per questo è importante che le bambine abbiano accesso anche a giochi che avvicinano alla scienza, considerati ancora oggi tipicamente maschili, come costruzioni, meccano e blocchi logici.

07
Scienza e matematica possono essere appassionanti come il disegno o la musica.

Offriamo a figlie e figli la possibilità di avvicinarsi a tutti gli ambiti del sapere e raccontiamo “storie di scienza” con protagoniste femminili.

08
Stimolare la curiosità partendo dall’esperienza.

Anche solo cambiare una lampadina insieme ai genitori può essere una porta che apre a bambine e bambini nuovi mondi interessanti.

09
Confronto e dialogo.

Superare gli stereotipi è una dura sfida. Per vincerla abbiamo bisogno di una comunità educante, in cui le diverse figure che hanno un ruolo nell’educazione di bambine e bambini siano in costante dialogo.

Il Manifesto Mind the Stem Gap nasce nel 2021 per:

  • Superare la disparità di genere nel mondo STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics)

  • Divulgare il contributo delle donne alle discipline scientifiche

  • Promuovere un’educazione delle ragazze più inclusiva, libera da stereotipi e pregiudizi

  • Supportare la comunità educante, in famiglia e a scuola.

Mind the Stem Gap è un progetto di Fondazione Bracco.