Icone-STEMbyME_Megafono

Mind the Stem Gap è un progetto partecipativo e ha bisogno di te. 

L’accesso delle donne al mondo della scienza è ancora ostacolato da bias e stereotipi di genere. Tutto inizia molto presto: gli stereotipi di genere relativi alle abilità matematiche sono trasmessi – talvolta inconsapevolmente – alle bambine dai genitori, che spesso hanno aspettative diverse nei confronti dei maschi e delle femmine. L’opera di allontanamento delle ragazze dalla scienza rischia di proseguire a scuola, già a partire dai primi anni.

Il risultato è che le donne sono ancora fortemente sottorappresentate nelle professionalità STEM. Basti pensare che nel mondo solo il 31% opera nel settore dell’intelligenza artificiale e appena il 14% in quello del cloud computing (Fonte: World Economic Forum).

Per andare avanti e assicurare alle ragazze un equo accesso alle discipline scientifiche, è fondamentale poter contare sull’apporto di tutte le persone che, a vario titolo, costituiscono la comunità educante. Per comunità educante intendiamo la rete di soggetti, privati e pubblici, che hanno una responsabilità nell’educazione e cura dei minori e che dunque incidono nella vita di bambine e bambini.

Fai la tua parte. Ognuno di noi, nel suo ruolo, può essere un elemento di cambiamento. Che tu sia una madre, un padre, una zia, un nonno, una o un insegnante, puoi contribuire a superare un gap ingiusto, contribuire all’avanzamento della scienza e rendere il mondo del lavoro più inclusivo e paritetico.

Firmare il Manifesto Mind the Stem Gap è un buon modo per cominciare (o continuare). Testimonia la tua attenzione a un tema importante, che condiziona lo sviluppo scientifico, e quindi il nostro futuro.